prev next

  • 1.L'IDEA DI APRIRE IL SUPERMERCATO A NOCERA UMBRA E' STATA DI MIO PADRE MIO PADRE ERMANNO ANCHE SE TUTTI NOI DI FAMIGLIA NON ERAVAMO D’ACCORDO IN QUANTO LA NOSTRA ATTIVITA’ ERA AD APRILIA E NON VOLEVAMO TRASFERIRCI….IO AVEVO 16 ANNI …A NOCERA CI VENIVAMO IL PERIODO ESTIVO E CI STAVAMO BENE ..MA TUTTE LE AMICIZIE E I PARENTI LI AVEVAMO AD APRILIA, MA LA TESTARDAGGINE DI MIO PADRE (CHE ERA EMIGRATO DA NOCERA IN GIOVANE ETA’ )HA PREVALSO E ATTUALMENTE NESSUNO DI NOI ANDREBBE PIU’ VIA DA NOCERA.
  • 2.SI E’ STATO IL PRIMO SUPERMERCATO ANCHE SE NON E’ MAI STATO DI DIMENSIONI DA GRANDE DISTRIBUZIONE.
  • 3.SI SICURAMENTE IL CENTRO STORICO ERA MOLTO PIU’ POPOLATO MA LO SI VOLEVA INCREMENTARE ANCORA DI PIU’….ERA STATA UNA SCELTA POLITICA DI QUEL TEMPO ANCHE SE PER NOI C’ERANO MOLTI PROBLEMI LOGISTICI SOPRATTUTTO PER I PARCHEGGI E L’APPROVVIGGIONAMENTO DELLE MERCIE TUTTO QUESTO CI PENALIZZAVA MOLTO.
  • 4.LA GESTIONE FAMIGLIARE CI HA AIUTATO A TENERE DURO SOPRATTUTTO I PRIMI 3 / 4 ANNI DOVE LE COSE NON ANDAVANO BENE IN QUANTO I COSTI SUPERAVANO I RICAVI E SE DOVEVAMO VEDERE SOLO I NUMERI NON SI DOVEVA CONTINUARE…MA ALLA FINE QUANDO I MIEI GENITORI HANNO DECISO DI TRASFERIRSI DEFINITIVAMENTE QUI A NOCERA SIAMO RIUSCITI A SUPERARE LE MOLTEPLICI DIFFICOLTA’.
  • 5.SI LA FORTUNA DI AVERE AVUTO LA MAGGIOR PARTE DEI COLLABORATORI SERI ED ONESTI ED UNA CLIENTELA CHE NEL CORSO DI QUESTI 30 ANNI CI HA SEMPRE SOSTENUTOCON LA LOROFEDELETA’
  • 6.SONO CAMBIATI MOLTO,SOPRATTUTTOIN QUESTI ULTIMI 4 ANNI DOVE ORAMAI ,A CAUSA DELLA CRISI, PIU’ DELLA META’ DELLE VENDITE AVVIENE IN PROMOZIONE IL CHE VUOL DIRE MENO MARGINE DI GESTIONE E LA NECESSITA’ DI AUMENTARE LE VENDITE PER AVERE GLI STESSI RICAVI DEL PASSATO E RIUSCIRE A COPRIRE I COSTI SEMPRE MAGGIORI.
  • QUESTO COMPORTA UN IMPEGNO MAGGIORE PER CERCARE DI OFFRIRE SERVIZI (APERTURE NEI GIORNI FESTIVI, ORARIO CONTINUATO…)ED ESSERE ATTENTI ALLE NECESSITA’ DELLA CLIENTELAPER NON PERDERLA.
  • LAGENTE INOLTRE OGGI E’ MOLTO PIU’ ATTENTA NEL COMPRARE CIO’ DI CUI HA BISOGNO TRALASCIANDO IL SUPERFLUO COSA CHE IN PASSATO ERA MENO EVIDENTE.
  • 7.SI E’ VERO SI STA RITORNANDO AD USARE I VECCHI METODI IN QUANTO LA GENTE CAPISCE CHESI RISPARMIA SIA ECONOMICAMENTE CHE IN SALUTE E QUESTO COMPORTA UN AUMENTO DI VENDITE DI MATERIE PRIME (ZUCCHERO, FARINE, LIEVITI..) E PRODOTTI PER LA CONSERVAZIONE E TRASFORMAZIONE DI PRODOTTI STAGIONALI.
  • 8.DOPO IL TERREMOTO PER NOI E’ STATO IL CAOS TOTALE PERCHE’ CI SIAMO TROVATI DA UN GIORNO ALL’ALTRO CON L’ATTIVITA’ DISTRUTTA E CHIUSA PER 1 ANNO.
  • ABBIAMO DOVUTO PRENDERE CIO’ CHE C’ERA DI DISPONIBILE E CI SIAMO TRASFERITI NELLA SEDE ATTUALE CHE PER L’EMERGENZA ANDAVA PIU’ CHE BENE, ATTUALMENTE PERO’ ABBIAMO LA NECESSITA’ DI AMPLIARE IN QUANTO ORMAI ANCHE IL PICCOLO BACINO DEL NOSTRO COMUNE HA BISOGNO DI UNA REALTA’ COMMERCIALE PIU’ GRANDE E CON MAGGIORE ASSORTIMENTO DI REFERENZE PER SODDISFARE LE NECESSITA’ DELLA NOSTRA CLIENTELA.
  • 9.PER IL FUTURO STIAMO PROGETTANDO DI COSTRUIRE UN SUPERMERCATO DI DIMENSIONI MAGGIORI MA NON ESAGERATE CONGRUO AL NOSTRO TERRITORIO CON LA SPERANZA CHE CONTRIBUISCA A FAR RIPARTIRE LA NOSTRA BELLA NOCERA. UN GRAZIE DI CUORE A TUTTI